La tomba della Sirena Partenope

O Sole che passi nel segno del mese di gennaio, generatore di tutti i beni, proteggi felicemente Partenope

Se interrogate uno storico, o buoni ed amabili lettori, vi risponderà che la tomba della bella Parthenope è sull'altura di San Giovanni Maggiore, dove allora il mare lambiva il piede della montagnola (...) Ebbene, io vi dico che non è vero. Parthenope non ha tomba, Parthenope non è morta.

Ella vive, splendida, giovane e bella, da cinquemila anni.(...) E' lei che rende la nostra città ebbra di luce e folle di colori (...) Parthenope, la vergine, la donna, non muore, non ha tomba, è immortale, è l'amore.

Napoli è la città dell'Amore.

MATILDE SERAO

Leggende napoletane, 1835